CONSIGLIO DI AREA DI INGEGNERIA CHIMICA E DEI MATERIALI
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CHIMICA
HOME
LM LCHR SPAR
SMAR
LICVO
LIMVO
  • PROGRAMMA FORMATIVO

   Programma formativo

La Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica ha lo scopo di  arricchire il solido patrimonio di conoscenze già acquisito con la laurea triennale, attraverso l'approfondimento sul piano tecnologico e applicativo.

Il laureato Magistrale in Ingegneria Chimica  è dotato di competenze che gli consentono di affrontare problemi più complessi connessi con l'analisi, lo sviluppo, la simulazione e l'ottimizzazione dei processi fondati sulla trasformazione chimica e biochimica della materia e con la progettazione rigorosa delle apparecchiature singole e dei sistemi impiantistici in cui tali processi si realizzano. Con la sua professionalità l'Ingegnere chimico specialista è in grado di affrontare le problematiche più complesse di sviluppo, di progettazione e di conduzione dei moderni impianti, nonché di contribuire fattivamente all'innovazione ed all'avanzamento scientifico e tecnologico del settore.

In sintesi la Laurea Magistrale in Ingegneria chimica mira a fornire le capacità professionali per:

  • contribuire all'innovazione dei processi chimici e biochimici;
  • perfezionare ed ottimizzare le condizioni operative dei processi chimici e biochimici coinvolti;
  • eseguire progettazioni convenzionali ed avanzate dei corrispondenti impianti produttivi;
  • affrontare e risolvere i problemi sempre più stringenti di sicurezza e di tutela dell'ambiente connessi con l'esercizio degli impianti stessi;
  • identificare, formulare e risolvere problemi connessi nel campo dei materiali, delle loro applicazioni, sia civili che industriali e della loro produzione.
Gli sbocchi professionali per l'ingegnere chimico  sono molto ampi e possono essere legati alla:
  • attività di ricerca e sviluppo delle operazioni e dei processi chimici in centri pubblici e privati non soltanto nei settori della trasformazione, ma anche in altri di tipologia diversa, quali, ad esempio, sostanze di rifiuto, fonti energetiche, dispositivi biomedici, ecc.;
  • progettazione, supervisione alla costruzione e di impianti produttivi industriali appartenenti ai settori richiamati, nell'ambito di società o gruppi di ingegneria, tenendo conto delle problematiche ambientali e di sicurezza che essi pongono;
  • supervisione di impianti produttivi appartenenti all'industria di trasformazione della materia (chimica propriamente detta, petrolifera e petrolchimica, metallurgica, farmaceutica, alimentare, ecc.) e gestione delle problematiche ambientali e di sicurezza che essi presentano;
  • sviluppo di processo, progettazione e gestione di impianti ed infrastrutture destinati ai trattamenti depurativi degli effluenti e, in generale, alla protezione dell'ambiente;
  • coordinamento tecnico in società di servizi e nella pubblica amministrazione con riferimento ai settori già citati, nonché a quelli dell'energia, della sicurezza, della qualità, dei beni culturali;
  • attività di libera professione e consulenza specialistica in favore di aziende e gruppi che non dispongono in proprio di specifiche competenze;
  • attività nella gestione e manutenzione di sistemi complessi e nella qualificazione e diagnostica dei materiali;
  • occupazione presso aziende per la produzione, la trasformazione e lo sviluppo dei materiali, per applicazioni nei campi dell'industria chimica, meccanica, elettrica, elettronica, delle telecomunicazioni, dell'edilizia, dei trasporti e nel campo biomedico.

Il curriculum proposto approfondisce alcuni argomenti culturali di base propedeutici all'acquisizione delle competenze specialistiche. Queste ultime si basano su una conoscenza approfondita delle trasformazioni chimiche, chimico-fisiche e biochimiche, della termodinamica, dei fenomeni di trasporto e trasferimento di materia e dellenergia, nonchè di criteri tecnologici di progettazione degli impianti e dei relativi servizi, delle tecniche di controllo automatico, degli aspetti ambientali, di sicurezza e normativi.


a UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA " LA SAPIENZA " - FACOLTA' DI INGEGNERIA - CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA CHIMICA